Blog

e non è ancora finita

16 giugno 2019

Era il marzo del 2012 quando, mentre “Suonando pezzi di vetro” era già praticamente pronto, ho scritto di getto la prima stesura di “Alice”, uscito poi nel 2015. Da allora sono passati più di sette anni riempiti da pubblicazioni, spettacoli, qualche racconto e altri progetti, ma di avventurarmi in un nuovo romanzo non ho più avvertito l'esigenza.
Tutto questo per dire che negli ultimi mesi, dopo sette anni, sono tornato a scrivere un nuovo romanzo, e per me è stata una sorta di liberazione. Al momento non ho la più pallida idea di cosa farci, con questo nuovo scritto, e di certo i tempi perché lo si possa leggere saranno lunghissimi, ma scriverlo è stata comunque già una bella sensazione.
Se devo essere sincero, l'idea di affrontare il classico tourbillon editoriale e promozionale di un libro, in questo momento, mi blocca parecchio. Ma prima o poi arriveranno le spinte giusto per fare anche quel passo, credo. Di certo non a breve termine, ma quando sarà il momento qualcosa si muoverà. Vedremo...

gli ascolti di giugno 2019

5 giugno 2019

Anche in questo mese di giugno non può ovviamente mancare l'appuntamento con i miei consigli musicali sul sito di Rock Targato Italia. Tema di questo mese è "non tutto l'indie viene per nuocere" e parlo delle nuove uscite di Giovane Giovane, La Municipàl e Psicologi.

[clicca qui per leggere l'articolo]

ricordi a pedali #2

30 maggio 2019

Un piccolo sguardo al passato. Era il maggio di dieci anni fa. In quei giorni “L'uomo a pedali” era facilmente reperibile sugli scaffali delle principali librerie di tutta Italia e io ero a presentarlo a Saluzzo (CN), da un vecchio amico libraio. Atmosfera distesa. Bel clima. Lettura da migliorare parecchio. Tante illusioni.

chiacchierando con gli rccm

27 maggio 2019

La prima volta in cui, solo pochissime settimane fa, ho ascoltato gli RCCM, sono rimasto annichilito: atmosfere scure, suoni spigolosamente minimali, approccio disincantato e una voce che affonda le dita nelle ferite più profonde della nostra epoca, senza paura di raccontare il senso di totale smarrimento umano che imperversa né di scagliarsi contro i meccanismi politici ed economici che dominano questo tempo. Raramente mi è capitato di ascoltare un disco in grado di parlare del tempo presente in modo così schietto e realista. Per questo ero molto curioso di fare due chiacchiere con loro. È nata così un'intervista molto interessante pubblicata oggi sul sito di Rock Targato Italia.

leonardo a lodi

26 maggio 2019
 
Con l’esibizione di venerdì al Caffè Letterario di Lodi si è chiusa questa prima parte del percorso di “Leonardo in cinque voci”. La data programmata per sabato prossimo a Bertonico (LO) è stata annullato dunque, come previsto, al termine di questo mese di maggio lo spettacolo andrà in vacanza per un po’.
È stata un’esperienza interessante, a tratti complessa come è naturale che sia quando bisogna far convivere idee e personalità diverse fra loro, ma sicuramente stimolante. Dunque non posso che ringraziare le compagne d’avventura Clara Bartolini, Vanna Mazzei, Cristina Rossi e Ada Eva Verbena, oltre al sempre bravo Jack Anselmi e Paolo Carnevale.
 

a proposito di "elezioni europee"

22 maggio 2019

Credo che la storia ci abbia ormai insegnato che la retorica del “combattere il sistema dell'interno” può andare bene solo per chi aspira al massimo a finire a fare il giudice in un talet-show o a vivacchiare rosicchiando qualche poltroncina in qualche tipo di istituzione. Allo stesso modo credo che sia ormai assodato che questa Unione Europea totalmente asservita ai dettami dell'alta finanziaria e basata esclusivamente sulla tecnocrazia e sull'esaltazione del neo liberismo più sfrenato non abbia nulla a che vedere con l'ideale di un'Europa dei popoli e stia generando solo miseria e tragedie.
Per questo il mio unico augurio per le elezioni di domenica è quello di vedere l'affluenza alle urne più bassa possibile. Ricordiamoci che andare a votare, indipendentemente dal simbolino su cui si decide di tracciare la propria crocetta, significa accettare e legittimare il sistema che sta a monte delle elezioni. E la strada di un cambiamento reale non può passare dai compromessi con un'istituzione nociva e, per sua stessa natura, impossibile da ristrutturare dall'interno.
Serve un segnale di totale presa di distanze da queste istituzioni. E servono poi intellettuali coerenti che spieghino e difendano in ogni sede i motivi di questa posizione. Tutto il resto sarà solo un banale teatrino politico per sostenere interessi di partito che nulla hanno a che vedere con il bene di noi comuni mortali.

girando con leonardo

20 maggio 2019
 
Ho sempre faticato a sentirmi pienamente a mio agio nelle situazioni più strettamente istituzionali. Nonostante questo credo che giovedì scorso, con “Leonardo in cinque voci”, siamo riusciti a divertirci e portare un po’ di sano scompiglio alla Centrale dell’Acqua di Milano all’interno della conferenza stampa di presentazione del Festival Internazionale dei Depuratori.
Venerdì (24 maggio) alle 18.30 si torna in scena, questa volta a Lodi, al Caffé Letterario (via Fanfulla, 3). L’1 giugno invece saremo a Bertonico (Lo) allo spazio Naturarte. Sul palco come sempre ci saremo io, Clara Bartolini, Vanna Mazzei, Cristina Rossi e Ada Eva Verbena, più  la musica di Jack Anselmi e il “nuovo acquisto” Paolo Carnevale che, con l’esibizione di giovedì scorso, è ormai entrato in pianta stabile nel cast dello spettacolo dando voce alle parole di Leonardo stesso.
 
© foto a cura dello staff della Centrale dell’Acqua di Milano.

giovanni lindo ferretti live

14 maggio 2019

Non ho mai fatto mistero della mia enorme ammirazione verso Giovanni Lindo Ferretti. La scorsa settimana sono stato per l'ennesima volta a vederlo dal vivo e oggi sul sito di Rock Targato Italia è uscita una mia breve recensione del concerto.
È bello vedere Ferretti pacificato con sé stesso e perfettamente a proprio agio nel ridare voce a tutte le tappe della propria storia artistica. Anche se ammetto che mi piacerebbe molto vederlo prima o poi tornare a dare vita a delle nuove canzoni.

[clicca qui per leggere l'articolo]

leonardo a maggio

12 maggio 2019

L'avevo preannunciato, dopo il doppio esordio alla Libreria Bocca, che il percorso di "Leonardo in cinque voci" era solo all'inizio. Dunque, ecco due nuovi appuntamenti nel corso di questo mese di  maggio:
Giovedì (16 maggio) mattina, alle 11.00, saremo alla Centrale Dell'Acqua di Milano, ospiti della conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del Festival Internazionale Dei Depuratori. Il 24 maggio invece, alle 19.00, torneremo in scena al Caffé Letterario di Lodi all'interno del finissage della mostra di Clara Bartolini. Sul palco insieme a me ci saranno come sempre Clara Bartolini, Vanna Mazzei, Cristina Rossi, Ada Eva Verbena e le musiche di Jack Anselmi.
Nel frattempo le mie bravissime compagne d'avventura hanno realizzato anche un opuscoletto con tutti i testi dello spettacolo. È un lavoro a tiratura limitatissima, per cui lo si potrà trovare solo in occasione dei nostri spettacoli. 

gli ascolti di maggio 2019

7 maggio 2019

Questo maggio tempestoso si sta rivelando un mese piuttosto pieno di impegni, ma non può ovviamente mancare l'appuntamento con i consigli musicali sul sito di Rock Targato Italia. Anche perché questa volta ho parlato di tre dischi importanti e pieni di contenuti: le nuove uscite di RCCM, Murubutu e Morose.

[clicca qui per leggere l'articolo]