Blog

gli ascolti di giugno 2022

7 giugno 2022

Si avvicina l’estate e si inizia a cercare di restare a galla fra l’afa e il sudore, ma la cosa più fastidiosa continua a essere la propaganda becera dei soliti giornalistoni e influencer impegnati a reti unificate a indottrinarci come bambini poco intelligenti su quanto siano buoni i buonissimi di turno, quanto siano cattivi i cattivissimi del momento e quanto dobbiamo sempre rendere grazie ai nostri grandi leader, al loro irreprensibile operato e alle loro sante guerre. Forse l’unica soluzione, oltre a cercare fonti d’informazione più serie scavando oltre il mainsteam, è coprire queste voci con un po’ di buona musica, così anche in questo giugno inafferrabile torna la mia tradizionale rubrica sul sito di Rock Targato Italia dedicata ai consigli musicali. Questa volta parlo de Il Peggio È Passato, Alia, Leda, Tutti Fenomeni, Aliante e Diaframma.

[clicca qui per leggere l'articolo]

Rock Targato Italia 2022

3 giugno 2022

Per gli amici musicisti: sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione di Rock Targato Italia.
L’iscrizione è assolutamente gratuita e c’è tempo fino al 6 luglio per partecipare inviando un video con due vostre canzoni suonate dal vivo (va benissimo anche un semplice video registrato in sala prove). Fra le proposte ricevute verranno selezionati dieci artisti che parteciperanno alle finali live che si terranno al Legend Club di Milano il 29 e 30 luglio.
Personalmente mi sento di dire che le serate al tavolo della giuria di Rock Targato Italia mi mancano parecchio, per cui sono contento che Francesco Caprini e Franco Sainini abbiano deciso di portare avanti il concorso anche quest’anno. E sono ancora più contento della formula che permette finalmente di tornare alle finali dal vivo.
 

poco altro da aggiungere

1 giugno 2022

"A me sembra fuor di dubbio che, se lasciaste a tutti questi alti maestri contemporanei la piena possibilità di distruggere la vecchia società e ricostruirla di nuovo, ne verrebbe fuori una tale tenebra, un tale caos, qualcosa di talmente volgare, cieco e inumano, che tutto l'edificio crollerebbe sotto le maledizioni dell'umanità prima di essere compiuto." (da "Diario di uno scrittore", F.Dostoevskij)
 
Volevo sviscerare alcuni pensieri, in questo inizio giugno, anche perché mi rendo conto che ultimamente sto comunicando meno del solito. Poi mi sono imbattuto in questa citazione e ho pensato che possa bastare a dire già molto, per ora.

"L'uomo a pedali" al Salone del Libro di Torino 2022

18 maggio 2022

Nei prossimi giorni, dal 19 al 23 maggio, “L’uomo a pedali” sarà al Salone del Libro di Torino.
Purtroppo questa volta non riuscirò a essere presente di persona ma sarà possibile trovare il romanzo allo stand di Edizioni del Faro (stand F47, pad. 2) dove gli amici della casa editrice ne avranno come sempre grande cura.

gli ascolti di maggio 2022

9 maggio 2022

Siamo creature strane, noi esseri umani. Celebriamo a parole la libertà ma la gran parte di noi, con la solita ansia di stare sempre sul carro della maggioranza, sembra andare in visibilio quando si trova di fronte a una presunta guida che gli ordina cosa pensare, chi considerare buoni o cattivi e persino a quale temperatura regolare il termostato del proprio appartamento. Chissà se prima o poi qualcuno pretenderà di imporci anche quale musica ascoltare. Aspettando di scoprirlo, in questo maggio dall’atmosfera sospesa, con qualche giorno di ritardo rispetto alle abitudini, torno a parlare di musica sul sito di Rock Targato Italia raccontando i nuovi album di Alessandro Fiori, Rancore, Giovane Giovane, Caravane De Ville, Beatrice Campisi e Ance.

[clicca qui per leggere l'articolo]

"L'uomo a pedali" alla Granfondo Giancarlo Perini 2022

4 maggio 2022
 
“…prezioso quanto Giancarlo Perini quando, al campionato del mondo di Benidorm, scacciò via con tre urla e due bestemmie ogni fantasma dalla mente di Bugno e si mise poi in testa al gruppo a lottare come una belva contro tutti quanti per portare il suo capitano nella posizione migliore per lanciare la volata finale”: così recita un passaggio de “L’uomo a pedali”.
Domenica (1 maggio 2022), con la mia fedele maglia marchiata con il titolo del romanzo, ho preso parte alla Granfondo Giancarlo Perini. È stata una bella giornata di ciclismo immersi in un paesaggio suggestivo fra i colli piacentini e circondati da un'atmosfera amichevole e genuina. E alla fine, una volta tagliato il traguardo, dopo aver percorso 128 km con 2200 metri di dislivello positivo, ho avuto modo di incontrare anche lo stesso Perini e “El diablo” Chiappucci e regalare a entrambi una copia del libro. In questo video c’è un piccolo resoconto di come è andata.
 

non abbassiamo la guardia

29 aprile 2022

Non dobbiamo abbassare la guardia. L’ho sentito dire da più parti per motivi diversi, ma questa volta mi sento di affermarlo io nei confronti di chi tira le fila di questa nazione. È vero che dalla prossima settimana, con l’ormai consueta pausa pre estiva, si potrà tornare a fare molte cose senza dover esibire tessere di partito, ma è importante non dimenticare il contesto in cui siamo ancora immersi e tenere sempre presenti, fra le altre cose, le dichiarazioni di diversi esponenti del potere che hanno confermato più volte che l’abolizione della famosa tessera non rientra nei loro progetti e che, al contrario, al di là di questo momento di calma apparente, l’obbiettivo è quello di renderla uno strumento permanente da riportare in auge quando lo riterranno necessario.
Nei mesi che ci attendono credo sia doveroso respirare a pieni polmoni ogni singola molecola d’ossigeno e godersi fino in fondo ogni spiraglio di vita vera, ma al tempo stesso continuare a osservare con grande attenzione e spirito critico ciò che ci accade attorno e non dimenticare che l’incubo distopico in cui siamo stati trascinati è ben lontano dal concludersi e che, con l’emergenza energetica aggravata sempre di più dai contraccolpi di un conflitto che i piani alti del potere stanno fomentando e prolungando in ogni modo, è facile prevedere che ben presto si arricchirà di nuovi tasselli. Già in troppi sembrano essersi già abituati al declino verso la “nuova normalità”.
 

"Vincere perdendo" di Marco Ambrosi

26 aprile 2022

In questi giorni ho letto “Vincere perdendo”, il romanzo d’esordio di Marco Ambrosi (che molti già conosceranno come chitarrista dei Nuju o dei La Rosta), e la cosa che più mi ha colpito è stata l’affinità istintiva che ho sentito verso la storia che lui ha raccontato e lo spirito della sua narrazione (a partire dal titolo: d’altra parte anche un personaggio di un mio libro sosteneva che “vincere o perdere è solo un dettaglio assolutamente insignificante”). Il libro racconta le vicende della squadretta di calcio giovanile di un paesino ai margini della provincia calabrese nei primi anni ’90, ma ancora di più le vite, le aspirazioni, i sogni e le delusioni dei ragazzi che ne fanno parte e il modo in cui quell’esperienza finirà con rivelarsi una preziosa scuola che segnerà in modo indelebile ognuno di loro.
È un romanzo apparentemente semplice ma pieno di spunti di riflessione interessanti sulle dinamiche dell’esistenza, sull’attaccamento alle proprie radici e sul concetto di sconfitta o di vittoria tanto nella vita quanto su un campo da gioco. E, per chi come me negli anni narrati aveva circa l’età dei protagonisti, è un vero e proprio viaggio nel tempo.
Ne ho parlato in modo un po’ più approfondito sul sito di Rock Targato Italia.
 

il video dell'intervista su Odeon TV

20 aprile 2022
 
È stato pubblicato anche on line il video della mia intervista andata in onda venerdì scorso su Odeon TV, all'interno della trasmissione Eccellenze Italiane, per parlare de "L'Uomo a pedali".
Si è trattato di una chiacchierata molto piacevole in cui ho avuto modo di raccontare l'essenza del libro e riflettere un po' sul protagonista, sul mio percorso e su qualche altra piccola cosa.

"L'uomo a pedali" su Odeon TV

13 aprile 2022

Ogni tanto è giusto parlare anche dei miei lavori, e negli ultimi mesi forse l’ho fatto troppo poco. Per rompere questa tendenza le strane vie della vita mi hanno portato in televisione: venerdì (15 aprile), alle ore 16.51 circa, su Odeon TV (canale 177 del digitale terrestre), all’interno della trasmissione “Eccelleze italiane”, andrà in onda una mia breve intervista per raccontare agli spettatori “L’uomo a pedali”.
Ringrazio in anticipo tutto il gentilissimo staff della trasmissione.