Blog

"l'uomo a pedali" su sognalibri

Il lungo cammino de "L'uomo a pedali" prosegue inarrestabile a testa bassa con una nuova recensione sul blog Sognalibri. "Ho trovato questo libro davvero molto bello, e molto realistico" dice l'autrice.

[clicca qui per leggere la recensione]

gli ascolti di aprile 2021

7 aprile 2021

Ogni giorno, aprendo internet, scopriamo che è la “giornata mondiale” di qualcosa, esattamente come succedeva un tempo con le celebrazioni dei santi. È come se quest’epoca moderna avesse creato una vera e propria nuova religione laica che venera cose diverse ma che di fatto copia pari pari le dinamiche sociali più becere dei culti tradizionali: si punta tutti insieme l’indice contro l’infedele di turno che non rispetta le regole del credo di massa o che mette in dubbio i dogmi imposti, si celebra la sacra ricorrenza del giorno e si sta ben attenti a non trasgredire i principi che ci rendono accettabili agli occhi degli altri adepti. Ultimamente sembra essere spuntata anche la promessa della salvezza finale. È strano, no? Ed è curioso come tutto questo stia influenzando anche il mondo della musica e della cultura.
Sul sito di Rock Targato Italia, nella rubrica mensile dedicata ai miei consigli musicali, parlo dei nuovi lavori de La Rappresentante Di Lista, Kublai, Paolo Fattorini, rOMA, Ivan Francesco Ballerini e Cantautonomi.

[clicca qui per leggere l'articolo]

"l'uomo a pedali" su econote

6 aprile 2021
 
Sono giorni piuttosto intensi in cui sto usando questo spazio molto più di quanto faccia di solito. Per fortuna “L’uomo a pedali” sta riscuotendo un buon interesse e questo mi sta fornendo sempre nuove cose da comunicare.
Il portale Econote, importante punto di riferimento per chi aspira a un mondo più “verde”, ha pubblicato un lunghissimo articolo che analizza con grande cura il romanzo e parla in modo lusinghiero della mia scrittura. “In queste pagine le due ruote della bicicletta diventano metafora per raccontare il cambiamento, personale e interiore, e rappresentano inoltre un punto di riferimento per giudicare e rapportarsi a tutte le altre cose della propria esistenza.”, dice fra le altre cose.

"l'uomo a pedali" secondo anna esposito

5 aprile 2021

"Sergio è un bambino ma poi ragazzo e uomo, molto sensibile, tormentato, con mille domande che a volte rimangono senza risposte": con queste parole la book blogger Anna Esposito definisce il protagonista de "L'uomo a pedali" in una bella recensione pubblicata proprio oggi sulla sua pagina.

Nota ciclistica a margine: quanto si sarebbe diverito Sergio a veder correre Mathieu Van Der Poel? Sono piuttosto sicuro che la sfrontatezza e la meravigliosa follia del campione olandese avrebbero conquistato anche il mio protagonista.

[clicca qui per leggere la recensione]

"l'uomo a pedali" secondo la ragazza tra le righe

2 aprile 2021
 
"[...] Libro consigliatissimo, una storia profonda e che lascia il segno. Fluido e accattivante lo stile di narrazione, piacevoli i riferimenti al mondo e alla storia del ciclismo": così il blog LaRagazzaTraLeRighe definisce "L'uomo a pedali" in un'accurata recensione pubblicata proprio nell'antivigilia di quel Giro delle Fiandre tanto amato dal protagonista del romanzo.
 

il giro del lago di como a pedali

31 marzo 2021
 
Il giro del Lago di Como è un grande classico per i ciclisti lombardi e, oltretutto, le sponde del Lario sono un luogo pieno di fascino, di storie e di sapori diversi. Dunque il primo passo per mantenere la promessa di portare in giro “L’uomo a pedali” su due ruote, in attesa di poter prendere parte anche a manifestazioni ufficiali, non poteva che essere quello.
In questo video c’è una piccola cronaca della mia avventura di domenica scorsa tutt’attorno al lago. E anche la viva testimonianza di come si riduce uno scrittore quarantenne dopo 191 km in sella a una bicicletta.

"l'uomo a pedali" secondo mary_la_lettrice

30 marzo 2021
 
"[...] l'autore mi ha fatto emozionare, ho provato pena per Sergio e a volte volevo dargli due sberle [...]" scrive la blogger Mary_la_lettrice in una nuova eccellente recensione che fa fare ancora un po' di strada all'intenso percorso de "L'uomo a pedali".
La recensione contiene diversi spunti di riflessione sul romanzo ed è possibile leggerla sulla pagina Instagram dell'autrice.
 

"l'uomo a pedali" su rock targato italia

29 marzo 2021
 
"Bonfanti, da par suo, racconta la vicenda con sobrietà e bello stile: un sarto inesorabile. Quando si va in profondità, au contrair, diventa uno dei migliori palombari, un grande esploratore dell’abisso di pulsioni, sensazioni, gioie e dolori": questo, fra le altre cose, scrive Paolo Pelizza in una meravigliosa recensione de "L'uomo a pedali" pubblicata oggi sul sito di Rock Targato Italia.
Un ambito in cui -inutile nascondersi dietro un dito- gioco in casa. Ma conosco bene lo spirito critico e l'onestà intellettuale di Paolo, per cui non posso che ringraziarlo di cuore.
 

"l'uomo a pedali" su soffidiparole

22 marzo 2021
 
Una nuova recensione de "L'uomo a pedali" pubblicata oggi sul blog SoffiDiParole parla di "una scrittura semplice e diretta in grado di trasmettere emozioni reali" e di "un libro di vita vera; su quanto a volte, incurante dei nostri desideri, essa stessa scaraventi su di noi sciagure inaspettate, senza alcun libretto d’istruzioni su come affrontarle."
Naturalmente non posso che ringraziare l'autrice! La recensione completa è disponibile al link qui sotto.
 

"l'uomo a pedali" su farmacia letteraria

19 marzo 2021
 
"Un romanzo realistico, che mette in scena i lati umani di un uomo, senza paura di fronteggiare gli aspetti più scomodi di noi, i lati più deboli, più vulnerabili": così viene definito "L'uomo a pedali" in una bella recensione pubblicata oggi da Farmacia Letteraria.
La recensione completa, che analizza bene alcuni aspetti del carattere del protagonista, è ovviamente disponibile sulla pagina interessata.