lavorando per sottrazione

15 ottobre 2014

Sono giorni confusi. Sto lavorando molto, forse anche troppo, ma lo sto facendo, un po' in ogni ambito, soprattutto per sottrazione: scavando, togliendo tutto ciò che non è strettamente indispensabile, cercando di avvicinarmi all'osso e ai nervi delle cose. Ho anche ripreso un manoscritto che mi accompagna ormai da parecchio tempo e l'ho ridotto a meno di due terzi di lunghezza di ciò che era.
Sono giorni dall'atmosfera apparentemente sospesa, ma sotto la cenere le cose piano piano si muovono. Attendo solo che si posi un po' di polvere, per capire bene che direzione sto prendendo e poterla imboccare con decisione.