Supersuono
Il caos sommesso e ordinario di un treno nell'ora di punta viene appena scalfito dalla comparsa di un uomo dai capelli arruffati con uno zaino e una chitarra. Un vagabondo? Forse. Di certo una figura bizzarra e sfuggente che sembra rappresentare goccia di poesia che forse prova, senza riuscirci, a insinuarsi nel muro di un mondo completamente ripiegato su sé stesso.
Un personaggio stravagante che probabilmente era già comparso altrove ma che da tempo reclamava uno spazio tutto suo.
 

    

Leggi anche le altre Storie Contromano: